vita da mamma

La maternità e l’ansia che può derivarne. Piccoli consigli pratici.

Sono mamma di due bimbi:

Loe di 4 anni, Alec.. 1 anno e 3 mesi.

Quando ho messo al mondo il mio primogenito il centro dell’universo è cambiato,
Come se improvvisamente la terra non girasse più sul suo asse invisibile ma avesse posto mio figlio al suo centro.
Dalla notte stessa in cui è nato ho smesso di dormire,
Passavo la mattina a guardarlo, il pomeriggio à guardarlo, la notte a guardarlo.. Era un’ossessione la mia, avevo paura che potesse accadergli qualcosa, qualcosa di veramente brutto, mentre io riposavo.
Non importava se c’era mia mamma o mio marito a guardare il bambino per me.. Una parte del mio cervello non riusciva a darsi tregua e quindi il sonno non arrivava se non per poche scarse ore in cui ero troppo stremata per combattere,
Allattavo a richiesta, a volte passavano solo 2 ore tra una poppata e l’altra quindi il tempo per riaddormentarmi era pochissimo.
Poi una notte mentre Allattavo Loe seduta sul nostro letto  sentii il mio corpo cedere, le braccia calare.. Il bimbo scivolarmi via.
Riuscii giusto in tempo a recuperare la presa, à trattenere il fagottino nuovamente stretto tra le mie braccia  e scoppiare a piangere disperata e spaventata da morire, l’ansia era troppa e quello era il colpo di grazia.
Il papà che dormiva disteso accanto a noi si sveglio preoccupato di sentirmi piangere e si offrì di tenere il piccolo al posto mio per consentirmi di riposare.
Accettai il suo aiuto,
Mi resi conto che il più grande pericolo per mio figlio poteva essere una mamma stanca e poco attenta,non l’essere una mamma ansiosa! dormii come un sasso per le restanti ore… E Loe dormí come un angioletto sul petto del suo papà.
Da quel giorno ripresi un ritmo di sonno un pochino più regolare ma purtroppo l’ansia non mi abbandonò,
Era diventata una costante, un continuo immaginare scenari apocalittici che sfuggivano al mio controllo,
La mente diviene il tuo peggior nemico e per persone come me abituarete ad avere controllo di sé stessi e soprattutto un’estrema leggerezza nel vivere la vita è a dir poco alienante.

Con il secondo figlio la situazione è cambiata, io sono cambiata!
Non ho più paura,
Non ho ansia, sono la mamma che i miei figli meritano, sono la persona che ero 5 anni fa.. Tranquilla e sicura di me stessa.
Sono rinata! E devo dire che vedo i risultati su Alec, un bimbo molto più attivo e libero… Sempre in movimento e desideroso di scoprire il mondo. (sarà questione di solo carattere o l’influenza della mamma fa il suo?!)

Non c’è un vademecum per le mamme (o le persone in generale) ansiose, ma ho qualche piccolo suggerimento per vivere meglio,

fiori di Bach,
Per chi di voi crede alla naturopatia un buon preparato di fiori di Bach può aiutare a star meglio,
Chiamatelo effetto placebo… Chiamatelo come volete…. Ma a me ha fatto bene!

rescue remedy,
È un preparato di fiori di Bach studiati per panico, ansia, emozioni troppo forti. È un pronto intervento, di salvataggio , come dice il nome. Anche ora che non sto più vivendo con ansia continuo a tenerne una boccetta con me, di rado mi è capitato quel brutto sentore di pesantezza, respiro corto, stordimento che caratterizzano i miei momenti di panico.
Prendo qualche goccia direttamente sotto la lingua e mi concentro sulla respirazione lenta. E difatti il prossimo suggerimento è proprio :

respirazione controllata,
Inspira x 3 secondi, trattieni x 3 secondi, espira x 3 secondi.
Poi passa a 4 secondi (in 4, trattieni 4, out 4).
Così fino ad arrivare a 6 secondi.
La mente si focalizza su altro, il battito si stabilizza…. E anche tutto il resto.

credi in te stessa,
Si sembra una frase scontata ma molte mamme non credono nelle proprie capacità,
La maternità è una di quelle poche cose totalmente istintive, possiamo documentarci e cercare in rete tutte le informazioni che vogliamo ma alla fine solo la mamma sa cosa è meglio per il proprio bambino.

trova una figura di riferimento,
Nel mio caso mia sorella!
È più piccola di me di 3 anni ed ha due bimbe, ha avuto la sua primogenita a 18 anni, nessuno di noi le avrebbe dato 1euro (come si suol dire) .. E invece è una mamma fantastica!
Spesso mi ritrovo a chiedermi “Che farebbe Kiki al posto mio?”

-training autogeno e meditazione guidata,
Cerca qualche bella traccia (o registrane una tu se hai fantasia!) ad hoc,
Ascoltala prima di andare a dormire,
Ripeti il tuo mantra avanti allo specchio mentre lavi il viso /trucchi /vesti.
Se è vero che una bugia detta 100 volte diventa una verità allora capirai come funzionano queste cose…. Ripeterlo ti aiuta a crederci!

E tu?
Condividi le tue esperienze nei commenti!

Rory

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...