vita da mamma

Elimination communication .Come fare?

Chi ha letto i miei precedenti post sa che ho cresciuto il mio primo figlio, Loe, e cresco il secondo con i pannolini lavabili ma non ho mai accennato a questo… L’elimination communication !

Ho iniziato ad interessarmi a questo argomento mentre ero in attesa di Alec,

Loe aveva 2 anni e poco più e nel periodo estivo abbiamo tolto il pannolino per iniziare a prepararci all’inizio dell’asilo , conoscevo la parola elimination comunication ma inizialmente mi era sembrata un’enorme cavolata ,qalcosa di impossibile da portare avanti…eppure in realtà a modo mio facevamo un pò di E.P anche prima di togliere il pannolino.Come?facendogli fare La cacca nel vasino!

Da quando Loe ha iniziato a star seduto da solo l’ho messo sul vasino per fargli fare la cacca (cosa importante se vuoi avere un rapporto più pulito e semplice con i pannolini lavabili) , è stato facile inizialmente perchè la posizione è anatomicamente più “invogliante” e senza la barriera fisica del pannolino riescono ad esprimersi senza dover fare tanti sforzi , piccolo rimedio per la stitichezza dei bambini…di cui lui soffriva in quel periodo.Poi però verso l’anno e mezzo ha iniziato a scappare qua e là quando doveva fare la cacca preferendo andare a nascondersi e farla per fatti suoi piuttosto che andare in bagno sul vasino. Abbiamo ovviato mettendo il vasino in cucina in modo tale che il piccolo distratto dal giocare e guardare la tv non ha fatto più opposizione.

Con Alec ho deciso di praticare una forma di elimination comunication più semplice ,part time, continuando a tenere i pannolini lavabili ma ricordandomi (o provandoci XD ) di portarlo in bagno ogni 2/3 ore..praticamente in concomitanza col cambio !

Come fare? Ho iniziato intorno ai 4/5 mesi,ancora abbastanza piccolo e bisognoso di essere sorretto ma al tempo stesso ancora non troppo abituato al pannolino.Ci ha messo un attimo a capire la funzione del vasino! Dopo un paio di settimane in automatico ha iniziato a far pipì appena lo sedevo,
c’è chi suggerisce di associare il momento in cui gli si chiede di rilassarsi per far pipì con qualche suono,come un comando,fischiando,emulando il suono della pipì o più semplicemente ripetendogli più volte “pipì!guarda….pipì !bravo!pipì ,pipì,pipì !” (sentendosi anche abbastanza stupidi le prime volte)

I bambini nascono quasi tutti poco propensi a farsi la pipì addosso e rimanere bagnati della propria urina ad oltranza….ed una delle prime cose che impariamo è proprio che il pianto del neonato può essere per :fame,sonno…o pannolino da cambiare!
L’elimination comunication è più facile quando fatta precocemente, sfruttando proprio questa necessità del neonato che andrebbe altrimenti lentamente ad affievolirsi man mano che si abitua al senso di bagnato del proprio pannolino.

Vedrete che proseguendo con questa routine di pipì /cacca nel vasino ogni volta che cambierete il pannolino ( usiamo anche il water quando non siamo a casa! Alec non si lascia per niente intimidire,anzi,che soddisfazione quando fa cacca come noi grandi) in men che non si dica noterete pannolini più asciutti , segnale inconfondibile del fatto che il piccolo si stà abituando a trattenere lo stimolo per farla quando lo porterete al vasino.

Gli incidenti di percorso ci possono stare, qualche cacca che scappa è cosa da niente ed in fin dei conti anche se non porterete (almeno io) l’ elimination comunication all’estremo togliendo il pannolino a bimbi ancora piccolissimi allora si potrà comunque considerare un gran successo !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...